Filobus o Tram: quale la scelta migliore?

Filobus o Tram: quale la scelta migliore?

Un dibattito aperto un po' di tempo fa che casualmente è rispuntato fuori: il confronto tra Filobus e Tram, quale sarà il migliore? Ce ne parlano gli amici dell'Associazione degli Utenti del Trasporto Pubblico





Tempo fa abbiamo pubblicato un post che voleva mettere a paragone Filobus e Tram e cercare di evidenziare alcune differenze tra i due mezzi di trasporto ed in questo periodo di quarantena avevo pensato di riproporlo. Questo post non è passato inosservato e, anzi, ha provocato la reazione dell'UTP, l'Associazione degli Utenti del Trasporto Pubblico, che inizialmente ha commentato:

Non fate queste domande, rivolgetevi direttamente all'UTP ed avrete tutte le risposte, senza bisogno di rinfocolare polemiche ormai chiuse da anni


A seguito di qualche battuta tra noi, con Roberto abbiamo pensato di correggere il post e questo è il risultato, vi auguro una buona lettura:

Tram e filobus sono due cose completamente diverse. Il filobus non è né potrà mai essere un’alternativa al tram. 

Il filobus, a parte la trazione elettrica, è esattamente la stessa cosa dell’autobus; ha la sua medesima capacità di trasporto, nettamente inferiore rispetto al tram (circa la metà nella migliore delle ipotesi). 

Viene penalizzato dal traffico al pari dell’autobus, le corsie preferenziali del filobus, dovendo necessariamente essere asfaltate, a differenza di quelle del tram, inevitabilmente vengono invase dai “furbi”. 

Il tram inoltre ha costi di esercizio notevolmente inferiori all’autobus, il filobus costa più o meno quanto l’autobus. Tanto più poi che, a causa di incapacità varie, le linee filoviarie di fatto vengono in gran parte esercitate con autobus.

Le argomentazioni addotte per preferire il filobus al tram sono totalmente prive di fondamento.

Costo di realizzazione e manutenzione dell'infrastruttura: vince a piene mani il filobus sul tram perchè non devi installare i binari e non li devi manutenere nel tempo.

FALSO. Allora su tutti vince l'autobus, che non ha bisogno di impianti fissi. Ma i costi di cui tenere conto sono quelli di esercizio (l'autobus e con esso il filobus costa il triplo del tram), mentre i costi di investimento vanno divisi per il numero di persone trasportate, quel che conta è il costo pro capite, non il complessivo.
EDIT: Basandosi solo sui costi di costruzione, il filobus parrebbe vincente; ma per la proprietà transitiva se il filobus costa meno del tram e l'autobus costa meno del filobus allora l'autobus costa ulteriormente meno del tram. 

Qui però rischiamo di incartarci come nella morra cinese, poiché sappiamo che a parte la trazione elettrica il filobus è la stessa cosa dell’autobus e che il tram è economicamente conveniente sull’autobus per minori costi di esercizio…

Tram e filobus non sono equivalenti. Oltre ad avere prestazioni completamente diverse, occorre tenere conto anche dei costi di esercizio, che sono nettamente in favore del tram. Il discorso sui costi è suggestivo, ma decisamente fuorviante.

Posto quindi che, contrariamente a quanto ex adverso affermato, l’argomento costo non è discriminante, tutte le altre argomentazioni restano inconsistenti.

Rumorosità: anche qui stra-vince il filobus visto che la gomma batte lo sferragliamento

FALSO. All'estero ci sono tram talmente silenziosi che devono scampanellare per avvisare i pedoni.

Inquinamento: in questo caso abbiamo un ovvio parimerito.

FALSO. Il rotolamento delle gomme produce sbriciolamento delle stesse, che si diffonde nell'atmosfera.

Prestazioni in frenata: senza ombra di dubbio l'aderenza delle gomme su asfalto è di gran lunga migliore della potenza di frenata del ferro sulle rotaie; un filobus in caso di emergenza è in grado di fare meno danni di un tram.

Sì, ma richiedendo un numero triplo di veicoli in circolazione il rischio complessivo per la sicurezza stradale aumenta. Meno veicoli in circolazione, meno pericolo.
 

Flessibilità di fronte agli ostacoli: anche in questo caso, se sulla strada c'è un ostacolo imprevisto il tram resta bloccato sulle rotaie, mentre il filobus ha un certo margine di manovra che gli permette di andare avanti.

E che ci stanno a fare gli ostacoli sul percorso? Questo discorso serve solo a legittimare l'indisciplina degli automobilisti. E anche le metropolitane possono trovare ostacoli sui binari, quindi non le dobbiamo fare?

Flessibilità di fronte a problemi di alimentazione: il filobus, dotato anche di motore termico, sfreccia indisturbato davanti al tram bloccato dalla mancanza di corrente.

FALSO. I nuovi tram che saranno acquistati saranno muniti di batterie. E occorrendo anche il tram può essere allestito in bimodale col motore termico. E anche le metropolitane possono rimanere bloccate dalla mancanza di corrente. Quindi non dobbiamo fare le metropolitane? Meglio gli autobus delle metropolitane? Dove sono i solerti sostenitori del proseguimento della metro C?

Numero di passeggeri trasportati: in questo caso il tram può battere o meno il filobus in base al modello che prendiamo in considerazione.

FALSO. Il filobus porta al massimo 150 persone (modello da 18 metri), il tram parte da un minimo di 180 (modello a due casse)

Costo di manutenzione dei mezzi: in questo caso la flessibilità del motore termico che può spingere il filobus in mancanza di elettricità si paga con maggiori costi di manutenzione.

Oltre alla manutenzione, si deve tener conto della durata del veicolo. Un tram dura 60 anni. Un filobus con motore termico non dura più dell'autobus.

Dovremmo mettere a confronto la Velocità Commerciale dei due mezzi


E certo. Considerato che il tram può avere sede riservata con massicciata e traverse inaccessibile ai veicoli gommati, mentre il filobus avrà bisogno sempre e comunque dell'asfalto.

Inoltre...


Una sede tramviaria a 2 binari occupa 6 metri della carreggiata. Una doppia corsia per autobus o filobus occupa 7 metri sulla carreggiata.

Tram e filobus sono mezzi completamente diversi che hanno ognuno il proprio ambito di applicazione (peraltro, molto ampio per il tram, decisamente più ristretto per il filobus); è noto che esiste una piccolissima fascia di sovrapposizione, ci sono pochi limitatissimi casi in cui si può porre il problema della scelta tra le due modalità.





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Commenti

Post popolari in questo blog

Ecco il progetto della nuova "linea dei Fori"

Solo tram senza pedana, protesta sui binari. E Atac denuncia la disabile

La storia della vettura 504